rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Mattone: le quote calano del 2,3%

L'area pi richiesta San Zeno, grazie soprattutto ai prezzi contenuti

Le quotazioni immobiliari di Verona, relativamente alla prima parte del 2009, hanno registrato una diminuzione del 2,3%. La flessione più consistente l’ha registrata il quartiere di Borgo Venezia: -5,3%.

In centro città i potenziali acquirenti si sono orientati soprattutto sui tagli più grandi (quattro e cinque locali) preferibilmente da ristrutturare, al fine di contenere i costi e di personalizzarli. L’area più richiesta è San Zeno, anche grazie ai prezzi più contenuti. La macroarea di Borgo Roma ha registrato anch’essa una flessione (-2.9%) in seguito alla ripresa, dopo mesi di stasi, del quartiere Golosine. Qui gli acquirenti hanno ripreso fiducia ed iniziano ad affacciarsi nuovamente sul mercato incentivati anche dalla riduzione dei tassi di interesse sui mutui. I prezzi sono comunque al ribasso. Il quartiere, che presenta un mercato di edilizia popolare, negli anni scorsi aveva visto un buon numero di acquirenti immigrati che quest’anno invece non sono più riusciti ad acquistare.


La macroarea di Borgo Milano-Stadio ha registrato una contrazione del 2.3%, in particolare nel quartiere di San Massimo. La difficoltà maggiore è in fase di trattativa: i venditori sono costretti a ribassare il prezzo del locale anche fino al 10%. La macroarea che ha segnalato la contrazione dei prezzi meno forte è stata quella di Borgo Trento con -0.8% di cui vediamo l’andamento al ribasso di Ponte Crencano e della frazione di Quinzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattone: le quote calano del 2,3%

VeronaSera è in caricamento