menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fantinati a favore della protesta dei vigili del fuoco: "Mi sono rivolto ad Alfano"

"Ho chiesto con una interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Interno, quali iniziative s’intendono adottare al fine di provvedere al potenziamento e all’ammodernamento dei dispositivi di soccorso di Verona"

Solidarietà massima ai Vigili del Fuoco veronesi. Uomini che ogni giorno lavorano per la nostra incolumità e che sono il fiore all’occhiello del soccorso pubblico italiano. Per questo motivo essendo venuto a conoscenza della manifestazione “Cammina con i vigili del fuoco per la sicurezza di Veronain programma sabato 19 novembre per le vie cittadine con la conclusione di Palazzo Barbieri, ho deciso di agire. Pertanto ho chiesto con una interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Interno Alfano, quali iniziative, anche con carattere d’urgenza, s’intendono adottare al fine di provvedere al potenziamento e all’ammodernamento dei dispositivi di soccorso di Verona e della sua provincia e giungere alla soluzione dell’annosa questione degli organici e delle sedi operative dei vigili del fuoco di Verona. 

Queste le parole dell'onorevole del Movimento 5 Stelle Mattia Fantinati, che decide così di intervenire sulla disputa. Il politico veronese poi ripercorre le varie fasi che hanno portato la vicenda a questo punto. 

Sono trascorsi più di 150 giorni dalla proclamazione dello stato di agitazione, visto l’inaccettabile silenzio delle competenti strutture del ministero dell’Interno, i Vigili del Fuoco veronesi sono stati costretti a manifestare pubblicamente il disagio del personale.
I sindacati di categoria segnalano una sede centrale fatiscente che non rispetta nemmeno le norme sismiche, mezzi di soccorso vetusti (più di 25 anni), un contratto scaduto dal 2009, il mancato riconoscimento della specificità e della pericolosità del lavoro e un inquietante silenzio della burocrazia ministeriale.
La provincia di Verona può contare su 3 sedi operative sul territorio, a fronte di una media di 6 sedi di servizio per ogni provincia (11 a Venezia, 5 a Padova, 6 a Treviso e a Vicenza).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento