rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Finti matrimoni per il permesso di soggiorno, un arresto e due denunce

Il meccanismo era stato messo in piedi nel Vicentino, ma ne avrebbero usufruito anche degli immigrati in provincia di Verona

Anche alcuni cittadini immigrati nel Veronese avrebbero ottenuto il permesso di soggiorno attraverso un sistema di matrimoni combinati messo in piedi in provincia di Vicenza. Il meccanismo coinvolgeva principalmente delle donne rumene che fingevano di sposarsi con uomini nordafricani per fargli ottenere documenti utili per rimanere in Italia.

Il presunto favoreggiamento dell'immigrazione clandestina è stato scoperto dalla polizia di Vicenza, su segnalazione del Comune e del locale ufficio immigrazione, ed ha portato all'arresto di un 70enne di origine marocchina e residente a Creazzo, il quale riusciva a guadagnarci anche 5mila euro. Mentre per due supposti complici del 70enne è scattata solo la denuncia.

Le indagini, come riporta VicenzaToday, hanno visto anche l'utilizzo di intercettazione telefoniche ed avrebbero portato alla luce almeno due finti matrimoni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti matrimoni per il permesso di soggiorno, un arresto e due denunce

VeronaSera è in caricamento