Marciapiedi inadeguati, i cittadini si lamentano

Le proteste si alzano da tutto il Borgo. Preoccupate molte famiglie

Marciapiedi inadeguati, i cittadini si lamentano
Ore 13,15 di un giorno qualsiasi. Centinaia di studenti escono dalla scuola Pasoli e si riversano su via Dalla Corte. Molti di loro si recano verso via Zeviani per prendere l’autobus, quasi tutti dalla parte del progno invadono la carreggiata, incuranti del traffico intenso. Studenti imprudenti? Forse, ma il marciapiedi fuori da scuola di certo non li aiuta.

Strettissimo e pieno di alberi, in certi tratti anche se uno è da solo deve mettere i piedi in strada per passare. Una situazione, quella di via Dalla Corte, che non è un caso isolato in Borgo Venezia. Anzi, a ben guardare le situazioni di arredo urbano inadeguato sono parecchie, con i cittadini che qua e là cominciano a lamentarsi in modo insistente. Proviamo a spostarci di poche centinaia di metri dal Pasoli. Ci troviamo in pieno Borgo Trieste. Su via Del Capitel, dalla parte del progno, un marciapiedi strettissimo ad un certo punto svanisce nel nulla poco prima dell’ex sede della Croce Verde.

Con i residenti e gli utenti della sede Asl che si lamentano perché in primavera la vegetazione in riva al torrente rende ancora più impraticabile il tratto pedonale. Perpendicolare a via Del Capitel c’è via Belviglieri, altra strada con qualche problema. A partire da metà via, all’altezza del supermercato, il marciapiedi passa rasente al muro di cinta delle ex cantine Pasqua. Muro che è tagliato nella parte alta, il che suscita più di qualche patema nel pedone che si avventura in zona.

E il marciapiedi, tra l’altro, finisce nel nulla, per lasciare spazio a posti auto sterrati. Altro marciapiedi che finisce nel nulla è quello di via Scarlatti, a Borgo Santa Croce. Qui la situazione è senza dubbio pericolosa. I pedoni che arrivano dai giardini del Borgo, se vogliono andare in via Catalani devono scendere in strada, affrontando una strettoia in curva dove le macchine arrivano a gran velocità. Una vera disdetta, tanto più che da lì passano molte famiglie con bambini e passeggini.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come si è sviluppato il nuovo focolaio in Veneto che tocca da vicino anche Verona?

  • Nuovo focolaio di Covid-19 nel Vicentino, al confine con Verona e Padova

  • Maltempo atteso a Verona: il Comune invita i cittadini a limitare gli spostamenti

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Citrobacter, destino segnato per una bimba infettata a Borgo Trento

Torna su
VeronaSera è in caricamento