rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

"Manifesti illegali", il Pd all'attacco del Comune

Il Partito Democratico denuncia "l'invasione" di locandine della manifestazione Musiqua a Borgo Roma

Roberto Uboldi, consigliere comunale del Partito Democratico, lamenta una presunta mancanza del Comune nel rispetto delle norme sulla collocazione di manifesti e locandine a ridosso di segnali stradali.

“Solitamente molto ingegnosi a escogitare divieti e multe per i cittadini comuni, i nostri amministratori appaiono molto meno efficienti quando toccherebbe a loro rispettare le regole - attacca Uboldi - Lo dimostrerebbero i cartelli della manifestazione “Musiqua” (Musica quartieri) che fanno bella mostra di sé sui semafori, pali della luce e segnaletica stradale di mezza Borgo Roma in palese violazione, si direbbe, dell'articolo 44 comma 1 del Regolamento comunale delle pubblicità e delle pubbliche affissioni, che esplicitamente vieta 'l'esposizione temporanea di plance, locandine e cartelli di qualsiasi materiale costituiti collocati a ridosso o avvolti alle paline semaforiche, ai segnali stradali e altri supporti destinati a scopi diversi'. E’ altresì vietata “la collocazione su piante e pali della pubblica illuminazione”, prosegue l'articolo, “a eccezione della pubblicità dei circhi e dei luna park”.


Infine, il consigliere comunale del Pd conclude dicendo che “Il fatto che la manifestazione, come spiega il portale del Comune, nasca “dalla collaborazione del sindaco, dell'assessorato al Decentramento e dell'assessorato alle Manifestazioni” dovrebbe fornirci ragionevole garanzia che essa non sia assimilabile ai circhi da campo, tuttavia, giusto per sollecitare l'attenzione del distratto presidente della quinta circoscrizione Fabio Venturi, alcuni cittadini hanno già provveduto a segnalare il presunto abuso ai vigili urbani di Verona“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Manifesti illegali", il Pd all'attacco del Comune

VeronaSera è in caricamento