Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Non rispetta gli obblighi dell'affidamento in prova e finisce in carcere

Una 42enne di origine vicentina era stata condannata per maltrattamenti in famiglia e le era stata concessa una pena alternativa a determinate condizioni. Condizioni che sono state violate e per questo la donna è stata arrestata dai carabinieri di Badia Calavena

Carabiniere a Badia Calavena

Ieri, 22 gennaio, i carabinieri di Badia Calavena hanno rintracciato ed arrestato una 42enne di origine vicentina, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall'ufficio di sorveglianza di Verona. Alla donna è stata sospesa la misura cautelare dell'affidamento in prova, misura a cui era stata sottoposta in seguito ad una condanna per maltrattamenti in famiglia.

La donna sarebbe afflitta da problemi di alcolismo e per non far venir meno l'affidamento in prova doveva rispettare alcuni obblighi imposti dall'ufficio di sorveglianza. Obblighi che la 42enne non ha rispettato, come accertato dai militari. In particolare, la donna sarebbe stata vista all'interno di locali pubblici in evidente stato di ubriachezza e, talvolta, si sarebbe anche comportata in modo aggressivo. Questi comportamenti sono stati segnalati dai carabinieri al magistrato di sorveglianza che ha deciso per la sospensione provvisoria della pena alternativa e per l’accompagnamento in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non rispetta gli obblighi dell'affidamento in prova e finisce in carcere

VeronaSera è in caricamento