Maltempo sul lago, surfisti e catamarani in difficoltà. Tutti tratti in salvo

Diversi interventi della guardia costiera, con l'aiuto anche dei vigili del fuoco di Riva del Garda. Principio di ipotermia per un surfista. Un altro ricoverato in ospedale

Il surfista salvato dai vigili del fuoco di Riva

Erano da poco passate le 15.30 di ieri, 25 settembre, e la sala operativa della guardia costiera di Salò aveva appena fatto completare alla propria motovedetta una verifica per delle segnalazioni di tre imbarcazioni ribaltate tra Limone del Garda e Malcesine, per il passaggio di una perturbazione che ha attraversato il Lago di Garda da sud verso nord. In quel momento, sempre alla guardia costiera è giunta una ulteriore richiesta di soccorso. Il segnalante, che si trovava sul promontorio compreso tra Limone e Riva, aveva visto due surfisti in difficoltà per il forte vento, che aveva fatto registrare raffiche anche superiori ai trenta nodi, per la pioggia battente e per il lago molto mosso. La motovedetta è stata quindi dirottata ed, una volta raggiunta la zona, è riuscita a recuperare a bordo, con non poche difficoltà, entrambi i surfisti tedeschi. Uno dei due, particolarmente stremato, è stato poi affidato alle cure del 118, una volta raggiunto il porto di Limone del Garda. L'uomo è stato poi ricoverato in ospedale.

guardia costiera lago garda salvataggio-2
(Il momento del recupero di uno dei due surfisti)

Quasi contemporaneamente alla chiusura di questo evento, sono giunte alla sala operativa della guardia costiera altre quattro segnalazioni di soccorso di un surfista nelle acque antistanti il fiume Sarca, di due catamarani in difficoltà nelle acque antistanti Riva e di un altro catamarano rovesciatosi nelle acque antistanti Navene. In tale contesto, la guardia costiera ha chiesto aiuto ai vigili del fuoco trentini, che sono immediatamente intervenuti per recuperare il surfista alla deriva, dirigendosi poi verso i due catamarani sulle acque di Riva del Garda. Nel frattempo, la motovedetta della guardia costiera si è diretta verso l'altro catamarano ribaltato, o come si dice in gergo "scuffiato".
Il surfista intercettato dai vigili del fuoco presentava un principio di ipotermia, mentre i due catamarani in difficoltà sono riuscita alla fine a recuperare la riva autonomamente. Ed anche la terza imbarcazione, sulle acque di Navene, aveva ripreso da sola la navigazione verso per il rientro.

vvf lago di garda salvataggio-2
(Il salvataggio dei vigili del fuoco)

Grazie agli interventi dei soccorritori della guardia costiera e dei vigili del fuoco di Riva, tutte le persone in difficoltà sono state tratte in salvo e assistite nel rientro, a testimonianza della sinergia ormai consolidata tra gli operatori.

guardia costiera lago di garda salvataggio-2
(Gli uomini della guardia costiera tirano in barca il surfista in difficoltà sul Garda)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento