Grandinata sul lago di Garda: chicchi grandi come pesche e diversi danni

Una vera e propria tempesta di grandine si è abbattuta sul Garda nella serata di mercoledì 9 agosto causando molti danni

Grandine a Bardolino (foto Facebook)

Se non fosse ghiaccio, bisognerebbe dire che sono davvero stati dieci minuti di fuoco quelli che nella serata di ieri hanno visto coinvolti da una violenta grandinata diversi Comuni della sponda veronese, ma anche bresciana, del lago di Garda.

Dopo il caldo torrido, ma soprattutto dopo il maltempo che aveva colto di sorpresa in molti la mattina di domenica scorsa, ecco dunque che la variabilità metereologica caratteristica del Garda è tornata a colpire.

I chicchi di ghiaccio piovuti dal cielo mercoledì sera tra Bardolino, Costermano, Lazise, Caprino Veronese, Albisano e a sud anche a Desenzano, hanno raggiunto dimensioni quasi incredibili. Alcuni grandi come pesche, altri anche di più.

Diversi i danni registrati alle automobili, dalle classiche ammaccature sulla carrozzeria, ai vetri e fanali rotti, mentre nei giardini delle abitiazioni sono stati letteralmente forati i classici tavoli e le sedie in plastica colpiti dalla grandine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento