rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Maltempo, frane sul Lago e si attende la piena dell'Adige

Evacuate 15 famiglie sull'alto Garda. Il Comune tiene monitorata la situazione del fiume

L’emergenza maltempo si espande a macchia d’olio su tutto il territorio della provincia. Le situazioni più critiche nella zona tra Monteforte d’Alpone e Soave, dov’è straripato il Tramigna ed è esondato anche l'Alpone. Grosse problematiche riguardano anche la zona della Val d’Illasi, a partire fin da San Bonifacio.

Nelle ultime ore la situazione è andata via via peggiorando anche nella zona dell’alto lago di Garda, dov’è straripato l'Aril e si sono susseguite numerose frane che hanno costretto 15 famiglie ad evacuare la propria abitazione. Smottamenti e danni anche nell’entroterra. Sul territorio sono impegnati nelle operazioni di soccorso, tra gli altri, quasi 800 vigili del fuoco e 300 militari dell’esercito, giunti nel corso della notte è già attivi in vari comuni delle province di Verona e di Vicenza.

Per quanto riguarda la città, l'Adige è sotto controllo. Secondo l’assessore comunale alla Protezione Civile Marco Padovani, non si sino verificate situazioni preoccupanti. In ogni caso, il livello del fiume è costantemente sotto controllo, anche perché l’ondata di piena è attesa per le prossime ore. Intanto il consigliere regionale del Pdl Costantino Toniolo ha già annunciato che chiederà lo stato di crisi per l’emergenza maltempo “Già da ieri – ha detto Toniolo - ho sollecitato la Giunta regionale perché si predispongano fondi e contributi che siano esclusi dal patto di stabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, frane sul Lago e si attende la piena dell'Adige

VeronaSera è in caricamento