Cronaca Centro storico / Piazza dei Signori

Maltempo nel Veronese, monitorati i corsi d'acqua, le strade e le ferrovie

Il Centro di coordinamento soccorsi è stato riunito nella sala operativa della protezione civile della Provincia. In mattinata, la verifica delle criticità ha dato esito negativo

Centro di coordinamento soccorsi della Provincia di Verona

Il prefetto di Verona Donato Cafagna ha convocato per le 9 di questa mattina, 15 novembre, il Centro di coordinamento soccorsi nella sala operativa della protezione civile della Provincia. L'incontro serve a monitorare i corsi d'acqua e l'evoluzione del maltempo, dopo l'allerta emanata ieri dall'Arpav.

In mattinata, la situazione è risultata sotto controllo. Sono stati, comunque programmati controlli periodici di aggiornamento.
Nel dettaglio, si sono analizzate le portate dei corsi d'acqua principali e secondari ed eventuali criticità sulle reti di comunicazione viaria e ferroviaria (strade comunali, provinciali, regionali, autostrade e ferrovie). La verifica di eventuali criticità nelle prime ore del mattino ha dato esito negativo.

Un primo incontro si era già tenuto nel tardo pomeriggio di ieri, nel corso del quale sono state analizzate le potenziali criticità ed è stata diramata l'allerta ai sindaci della provincia per avviare il monitoraggio degli argini dei corsi d'acqua e dei punti sensibili del territorio, attivando ove necessario i centri operativi comunali (coc).

È stata anche verificata la disponibilità di pronto intervento, in caso di necessità di ditte specializzate e in grado di intervenire in caso di smottamenti; sacchetti e sabbia per le sommità arginali; volontari di protezione civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo nel Veronese, monitorati i corsi d'acqua, le strade e le ferrovie

VeronaSera è in caricamento