Colto da un malore dopo il tuffo nel lago: non c'è stato niente da fare per il 28enne

Nulla hanno potuto fare gli uomini del 118 per Osas Ehikoyd, il giovane che nel pomeriggio di domenica ha perso la vita dopo essersi buttato in acqua a Peschiera del Garda: a stroncarlo sarebbe stato un improvviso malore

Il lungolago di Peschiera del Garda

Un malore lo avrebbe colto al suo ingresso in acqua, senza lasciarli scampo. Sarebbe questa la causa della morte di Osas Ehikoyd, il 28enne nigeriano che nel tardo pomeriggio di domenica è deceduto nelle acque di Peschiera del Garda. 
Il classe 1992, residente a Bosco di Sona, intorno alle 18.30 di domenica si trovava nella zona di via Marina insieme ad un amico per fare un bagno, ma quando si è tuffato nel Garda, poi non sarebbe più riuscito ad emergere. Non vedendolo più risalire, il connazionale si è gettato a sua volta in acqua, riuscendo infine a trovarlo, privo di sensi, sul fondale. Dopo essere riuscito a riportarlo sulla terra ferma, ha lanciato l'allarme ai soccorsi quando erano circa le 18, mentre anche gli altri bagnanti e i passanti presenrti nella zona, iniziavano a capire quanto stava accadendo. 
Sul posto sono arrivati gli uomini del 118 in ambulanza e subito hanno dato il via alle manovre di rianimazione, mentre carabinieri e polizia locale chiudevano l'area. Niente però ha potuto fare il personale sanitario e il 28enne è deceduto, verosimilmente a causa dell'arresto cardiocircolatorio provocato da un malore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

Torna su
VeronaSera è in caricamento