Cronaca Borgo Roma / Piazzale Ludovico Antonio Scuro

Coronavirus non conosce festività, altri casi positivi e tre morti nella notte

Due pazienti Covid-19 si sono spenti a Borgo Roma, uno a Villafranca. In tutti gli ospedali veronesi ci sono 460 malati in area non critica e altri 73 sono nelle terapie intensive

Foto di repertorio

Il coronavirus non conosce confini e non conosce domeniche o festività. E così anche le autorità regionali e gli ospedali del Veneto. La Regione ha diffuso anche oggi, 13 aprile, il primo bollettino sulla diffusione del virus tra i veneti, aggiornato alle 8 di questa mattina. Mentre è aggiornato alle 20 di ieri, 12 aprile, il dato sugli isolamenti domiciliari. I cittadini costretti a rimanere in casa, senza alcun contatto possibile, sono 17.902 in tutta la regione e 2.241 nella provincia di Verona.

CASI POSITIVI AL CORONAVIRUS. In Veneto, 14.251 test a tampone hanno avuto esito positivo (+81 rispetto alle 17 di ieri). Significa che almeno 14.251 veneti sono stati contagiati dal virus. Coloro che sono ancora infettati sono 10.766, mentre 2.603 sono i negativizzati e purtroppo 882 sono i morti per Covid-19.
Nella provincia di Verona sono 3.547 i tamponi positivi (+28 rispetto alle 17 di ieri). I veronesi ancora contagiati sono 3.005, i negativizzati sono 291, mentre i deceduti sono 251.

MALATI COVID-19 NEGLI OSPEDALI. Rispetto alle 17 di ieri ci sono 6 malati Covid-19 in più nei reparti definiti non critici degli ospedali veneti, ma è sceso di un paziente il numero di coloro che si trovano nelle terapie intensive. I pazienti non critici in Veneto sono 1.427, mentre nelle terapie intensive ci sono 245 malati Covid-19. Il totale dei malati dimessi dagli ospedali veneti è salito 1.721, ma nella notte si sono spenti altri 10 pazienti. Negli ospedali veneti sono quindi deceduti 779 malati positivi al coronavirus.
Nel Veronese, ci sono 460 malati Covid-19 nelle aree non critiche degli ospedali: 55 a Borgo Roma, 28 a Borgo Trento, 59 a Legnago, 21 a San Bonifacio, 103 a Villafranca, 67 a Marzana, 18 a Bussolengo, 69 a Negrar e 40 a Peschiera del Garda. Nelle terapie intensive veronesi ci sono invece 73 pazienti Covid-19: 15 a Borgo Roma, 25 a Borgo Trento, 6 a Legnago, 3 a San Bonifacio, 12 a Villafranca, 8 a Negrar e 4 a Peschiera del Garda. È stato aggiornato anche il conto dei pazienti dimessi dagli ospedali veronesi, diventati 446. Tre, infine, i malati morti questa notte, 2 a Borgo Roma e uno a Villafranca. Negli ospedali veroneri, quindi, sono deceduti per coronavirus in 244.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus non conosce festività, altri casi positivi e tre morti nella notte

VeronaSera è in caricamento