menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Copertura dell'Arena, ancora critiche. "Vincoli del bando non rispettati"

A parlare è Andrea Biasi, che con la sua società ha partecipato al concorso senza vincerlo e le sue obiezioni sono puramente tecniche

Potrebbe essere anche lo sfogo di uno che non ha vinto, oppure no. Fatto sta che non c'è solo parte della politica locale schierata contro il progetto che ha vinto il concorso per la copertura dell'Arena di Verona. E non c'è solo l'impetuoso Vittorio Sgarbi.

La critica arriva dal Andrea Biasi, direttore operazioni di Maffeis Engineering Spa, ditta vicentina di Solagna che si è presentata al concorso in associazione con gli americani di Perkins and Will. Al quotidiano L'Arena, Biasi ha dichiarato che "nessuno dei tre progetti selezionati tra i primi rispetta i vincoli imposti dal bando".

L'attacco è quindi meramente tecnico e si concentra sul fatto che il progetto risultato vincitore, se realizzato, andrà ad intaccare le mura del monumento. Inoltre non vengono presi in considerazione l'adeguamento sismico e i vincoli archeologici, con il rischio che la copertura diventi "un insignificante cappello messo sul monumento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento