Madre denunciata per abbandono di minore. Il figlio di 5 anni si era perso

Il fatto è avvenuto ad Albaredo d'Adige, dove sulla Provinciale 18 uno scuolabus si è fermato per soccorrere il bambino. La madre è stata rintracciata dalla polizia locale due ore dopo il ritrovamento

È stata denunciata per abbandono di minore una mamma di 37 anni di Albaredo d'Adige. Suo figlio migliore, di 5 anni, ha rischiato di essere investito, ieri 9 maggio, lungo la Provinciale 18. Il bimbo è stato visto sulla strada molto trafficata che collega Albaredo e Legnago dall'autista di uno scuolabus. È stata poi l'accompagnatrice che viaggiava sul mezzo ad intervenire portando in salvo il piccolo.

La vicenda è stata raccontata da Paola Bosaro su L'Arena. Lo scuolabus si è fermato sulla Provinciale 18 ieri mattina intorno alle 8. Ed è stata proprio la sorvegliante a scendere dal mezzo per tirare via dalla strada il bimbo che passeggiava disorientato sulla carreggiata. Alla donna ha detto che stava cercando la mamma, ma nella zona non c'erano tracce di adulti. Nelle vicinanze c'era però un mobilificio dove il piccolo è stato accompagnato e da dove è partita la richiesta d'aiuto alla polizia locale.

I vigili hanno raggiunto l'attività e hanno recuperato il bambino affidandolo in municipio ad un'assistente sociale. Subito è partita la ricerca dei -genitori che in casa non c'erano. Solo alle 10.30, la madre (la 37enne poi denunciata) è tornata a casa, dove ad attenderla ha trovato i vigili. La donna ha spiegato di aver lasciato il bimbo a letto, mentre aveva chiesto una serie di passaggi per accompagnare l'altro figlio, di 9 anni, a scuola e poi tornare a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna è l'unica a potersi occupare dei figli, perché il marito è a lavorare all'estero. Una giustificazione non sufficiente per evitare la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento