menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Russo, il giovane di Bassano del Grappa che ha perso la vita nell'attentato a Barcellona (ph Facebook)

Luca Russo, il giovane di Bassano del Grappa che ha perso la vita nell'attentato a Barcellona (ph Facebook)

Luca Russo vittima a Barcellona, la sorella abita a Verona: "Aiutatemi a portarlo a casa"

Chiara ha studiato Medicina all'Università di Verona dove si è da poco laureata. Dal suo profilo Facebook ha lanciato un accorato appello dopo la morte del fratello sulla Rambla

Si chiama Chiara, vive e lavora a Verona la sorella di Luca Russo, una delle tre vittime italiane (la terza è Carmen Lopardo, italoargentina) nel tremendo doppio attentato di Barcellona, lungo la Rambla e sul lungomare, che ha visto morire 14 persone e contato centinaia di feriti, alcuni molto gravi.

Luca era originario di Marostica e viveva a Bassano del Grappa in provincia di Vicenza, si trovava a Barcellona in vacanza con la fidanzata Marta, ora distrutta dal dolore. Il giovane di 25 anni si era appena un anno fa laureato in Ingegneria energetica a Padova.

Comprensibilmente devastata dalla sofferenza anche la sorella di Luca, Chiara Russo che sul proprio profilo Facebook ha postato un accorato appello:

Aiutatemi a riportarlo a casa. Vi prego.

Chiara è anche lei originaria di Bassano del Grappa, attualmente abita a Verona dove si è da poco laureata in Medicina ed è tirocinante al Policlinico di Borgo Roma e al Polo Confortini. Tra le sue attività anche l'impegno come volontaria presso la Croce Verde. In lacrime al Tg5 Chiara Russo a stento è riuscita a parlare dell'accaduto e del fratello: «Non ho parole per dire chi era e cosa faceva, lo fanno già gli amici, non meritava questo perché si è sempre impegnato e dato il massimo. Adesso che era  felice, aveva un lavoro che gli piaceva e aveva studiato tanto per ottenere quello che voleva, non lo meritva, non lo meritava nessuno, io non lo so...siamo tutti spiazzati».

Innumerevoli i mesaggi di solidarietà giunti alla ragazza anche da tanti che non conoscevano direttamente il fratello, tra questi c'è quello della nuora dei coniugi uccisi nell'attentato di Nizza, Roberta Capelli che scrive: «Mi dispiace tanto. Io e la mia famiglia vi siamo vicini e capiamo il vostro dolore. Vi abbraccio forte anche a nome di mio marito e degli altri italiani coinvolti a Nizza».

chiara russo

Chiara Russo, sorella di Luca tra le vittime italiane dell'atto terroristico a Barcellona (ph Facebook)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento