Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Villafranca di Verona / Strada la Rizza

"Lo stato islamico sta arrivando". Hackerato dall'Isis il sito di una società veronese

Scritte in arabo e in inglese con la famosa foto di Jevgeni Chaldei foto rivisitata con la bandiera nera del Califfato, hanno sostituito nella giornata di ieri la home page del sito www.ecodem.it

"Lo stato islamico sta arrivando, a dio piacendo. Siamo mussulmani e ci devi rispettare. Io sono mussulmano e amo l'Isis. Fuck Usa, Israele, Cina, e tutti quelli che odiano lo stato islamico. Palestina libera". Queste parole sono apparse ieri sulla home del sito www.ecodem.it, di proprietà di un'azienda che ha sede tra Verona e Villafranca, in strada Chiodo e si occupa di demolizioni, scavi e recupero detriti da demolizioni. 

Chi apriva la pagina internet ieri si trovava davanti a questa sconcertante sorpresa. Una schermata dallo sfondo nero scritta mezza in arabo, mezza in inglese, con la famosa foto di Jevgeni Chaldei, ritoccata però con la bandiera nera del Califfato al posto di quella dell'Armata Rossa sovietica, sventolata sul Reichstag di Berlino. Il sito dell'azienda veronese è stato quindi hackerato dai fondamentalisti islamici dell'Isis, probabilmente presa di mira in quanto impegnata nella demolizione di un palazzo ad Abu Dhabi. Ora la preoccupazione è per il cantiere in questione, che si teme possa essere preso di mira dai terroristi. 
Sulla vicenda stanno ora indagando gli uomini della Polizia Postale e nel pomeriggio di ieri il sito è stato bloccato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lo stato islamico sta arrivando". Hackerato dall'Isis il sito di una società veronese

VeronaSera è in caricamento