Cronaca

LiveDog e Livio Guerra incontrano i proprietari dei cani a Verona

Un ciclo di incontri organizzato in collaborazione con il Comune di Verona per conoscere molti aspetti interessanti della cinofilia, assieme ad un educatore e istruttore, preparatore di unità cinofile di Protezione Civile

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Nella città scaligera si sta svolgendo in questi giorni un ciclo di quattro appuntamenti con il dog trainer Livio Guerra, dal titolo "LiveDog - Quattro Zampe in Città". Si tratta di utili e divertenti incontri aperti a tutti, durante i quali si potranno conoscere e scoprire alcuni aspetti interessanti legati al mondo del cane, anche grazie alla personalità espansiva e al linguaggio coinvolgente di questo professionista dell'educazione cinofila.

GLI APPUNTAMENTI - Dopo la prima serata svoltasi il 17 aprile, si prosegue con le altre tre date, a partire da quella di mercoledì 24 aprile nella Sala Civica "Elisabetta Lodi" in via San Giovanni in Valle 13/b. Seguiranno gli incontri dell'8 maggio, nella Sala Civica della scuola elementare di via Nievo 1, e del 15 maggio, nella Sala Consiliare della Circoscrizione 5 in via Benedetti 26. L'istruttore cinofilo veronese parlerà di diritti e doveri di cani e proprietari; spiegherà cos'è la zooantropologia e come si instaura una corretta relazione uomo-cane; racconterà, inoltre, come vengono formate le unità cinofile di Protezione Civile, i cani-eroi che spesso salvano la vita alle persone in difficoltà.

IL METODO - Livio Guerra, infatti, è istruttore ed educatore cinofilo riconosciuto da organismi nazionali come Siua, Scuola d'Interazione Uomo-Animale, e Ficss, Federazione Italiana Cinofilia Sport e Soccorso. Livio, inoltre, opera da anni per la preparazione dei cani adibiti alla ricerca di persone scomparse sia in superficie che "su maceria" (in caso di crolli e di terremoti). Proprio dalla Siua nasce quell'innovativo e rivoluzionario approccio cognitivo-zooantropologico identificato e teorizzato dall'etologo Roberto Marchesini, che Livio Guerra e i suoi collaboratori dello staff di LiveDog mettono in pratica nel lavoro quotidiano assieme ai cani. Quella dell'approccio cognitivo zooantropologico è la stessa filosofia applicata nel progetto LiveDog, operazione articolata che prevede attività ed eventi, corsi e approfondimenti e molte altre iniziative dedicate a proprietari e operatori cinofili, con base al LiveDog Park, una struttura all'aperto in via della Siderurgia nella zona Zai 2 a Verona.

INFORMAZIONI - Gli incontri con Livio Guerra sono organizzati dal Centro cinofilo Città di Verona e dall'Associazione cinofila di protezione civile Diade, con il patrocinio dell'Assessorato Decentramento e Ambiente del Comune di Verona, in collaborazione con Forza10 e PuntoPet. Tutte le serate iniziano alle ore 20,30 e l'ingresso è libero. Per chi desiderasse più informazioni: telefono 348 4040297, sito web www.livedog.it

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LiveDog e Livio Guerra incontrano i proprietari dei cani a Verona

VeronaSera è in caricamento