menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Litiga con un operaio, arrivano i carabinieri e prende il coltello da cucina

Solo pochi giorni fa era stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e ora il 48enne è finito in manette per lo stesso motivo, dopo aver perso le staffe nel corso di una lite

Solamente la scorsa settimana era stato denunciato per lo stesso motivo dal Norm dei carabinieri di Peschiera e questa volta invece è finito in manette per mano dei militari della stazione di Bussolengo, dopo essersi reso responsabile del reato di resistenza a pubblico ufficiale.
Si tratta di un 48enne veronese, pregiudicato, che pochi giorni fa aveva costretto gli uomini dell'Arma all'intervento presso un bar di Bussolengo, dove infastidiva la clientela e minacciava la barista perché gli aveva chiesto di allontanarsi: nell'occasione, fuori dal locale aveva trovato la pattuglia, tentando poi di sottrarsi al controllo e minacciando i due militari.

Martedì mattina il fatto è stato più grave, poiché quando la pattuglia di Bussolengo è intervenuta nella sua abitazione, dove il 48enne nel corso di una lite con un operaio è andato in escandescenze distruggendo il suo appartamento, alla vista delle divise non ha esitato a impugnare un coltello da cucina, ingaggiando una breve colluttazione con i carabinieri, che sono riusciti a disarmarlo e ammanettarlo senza che nessuno riportasse ferite. 

Ora, nonostante la sua evidente avversione per il corpo dei carabinieri, sarà costretto a presentarsi quotidianamente presso la stazione dell’Arma di Bussolengo, come disposto dal giudice veronese nell’udienza di convalida dell’arresto che si è tenuta mercoledì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento