rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Litiga con la figlia 26enne e la colpisce con l'accetta

Le condizioni della giovane non sono gravi. Continuano le ricerche del padre

L'ennesima lite famigliare che poteva costarle la vita. Si è salvata per un soffio la giovane marocchina, di 26 anni,che, stamattina verso le dieci, è stata aggredita e ferita sulla fronte con una accetta dal padre, 50enne al culmine del litigio scoppiato all’interno della loro abitazione in piazza del Popolo a San Martino Buon Albergo.

La giovane è stata ricoverata d'urgenza all’ospedale di Borgo Roma, ma non sarebbe in pericolo di vita. E' stata la 26enne stessa, infatti, a raccontare sommariamente ai militari dell'Arma l'episodio da cui è sfociata l'aggressione.  Il capofamiglia era in crisi da tempo, precisano gli inquirenti, fin da quando si era separato con la moglie e il clima familiare era quotidianamente teso.

E a farne le spese era quasi sempre la figlia. I carabinieri hanno attivato le ricerche del padre che al momento risulta irreperibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la figlia 26enne e la colpisce con l'accetta

VeronaSera è in caricamento