Dopo la lite, va a casa della donna e le citofona con il coltello in mano

La discussione era avvenuta vicino al centro di San Giovanni Lupatoto, con il ventenne che probabilmente non si è ritenuto soddisfatto del suo esito ed ha deciso di suonare il campanello della sua antagonista, che ha avvisato i carabinieri

I carabinieri di San Giovanni Lupatoto

Un ragazzo appena ventenne ed una donna, entrambi residenti a San Giovanni Lupatoto, sono stati i protagonisti di un litigio particolarmente movimentato vicono al cntro del paese. 
Era il primo pomeriggio di mercoledì quando la donna, dopo essersi recata nei pressi dell'abitazione del giovane, aveva iniziato una discussione ricordando un precedente dissidio di carattere personale, ma dopo essersi apparentemente chiarita era tornata a casa. Il ragazzo però evidentemente non era soddisfatto dell'esito del confronto, così si sarebbe diretto verso il condominio dove abita la sua antagonista e con un coltello in mano avrebbe iniziato a citofonare insistentemente.
Spaventata, la donna ha chiamato il 112 e i carabinieri sono prontamente intervenuti, riuscendo con non poche difficoltà a disarmare e ad arrestare il giovane, che li avrebbe minacciati ripetutamente con il coltello a serramanico. 
Giovedì mattina il tribunale di Verona ha convalidato il provvedimento e il ventenne, già con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato sottoposto all'obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento