Cronaca Cerea / Via Libertà

Dopo la lite, prende l'auto della fidanzata: fermato per la guida spericolata, è senza patente e ha della cocaina

Il 30enne è stato fermato a Cerea nella tarda serata di domenica dai carabinieri di Legnago, intervenuti su richiesta di alcuni cittadini, preoccupati dalle manovre compiute dal conducente

Dopo una lite con la fidanzata convivente, si è impossessato della sua auto e alla fine è finito in manette. Il tutto si sarebbe verificato poco prima delle ore 23 di domenica 15 agosto a Cerea, con protagonista H.A., un 30enne di nazionalità serba-montenegrina domiciliati nel Comune. 

Secondo quanto riferisce l'Arma, una volta alla guida della macchine, mentre percorreva via Libertà, avrebbe effettuato una serie di manovre pericolose e contro le normative del codice della strada vigenti, tanto da attirare l’attenzione di alcuni testimoni che, temendo il peggio, hanno chiesto l’intervento dei carabinieri.

Una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia Legnago, intervenuta immediatamente sul posto, ha così bloccato l'individuo, che è risultato privo di patente di guida, in quanto già ritirata, ed è stato trovato in possesso di una modica quantità di cocaina.

Il 30enne avrebbe rifiutato di eseguire gli accertamenti tossicologici, venendo così deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Verona per guida senza patente e per il rifiuto di sottoposizione agli esami, inoltre gli è stato contestato il possesso di droga. 
L’auto invece, risultata di proprietà di una persona estranea ai fatti, è stata rimessa nella disponibilità dell’avente diritto.
L’uomo, accompagnato presso la caserma di San Pietro di Legnago, al termine delle incombenze di rito ha fatto rientro presso il proprio domicilio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la lite, prende l'auto della fidanzata: fermato per la guida spericolata, è senza patente e ha della cocaina

VeronaSera è in caricamento