Cronaca

Minaccia i compagni vicentini: studente veronese sotto accusa

Alcuni ragazzi originari di Vicenza, ma che frequentano l'università a Verona, si sarebbero visti recapitare a casa lettere minatorie piene di insulti. Il principale sospettato è un loro compagno

Una campanilistica rivalità tra città vicine è normale e molto comune, scherzi e battute non hanno mai fatto male a nessuno, quando però la situazione degenera è bene agire rapidamente per evitare che un'innocua contesa sfoci in un episodio di odio e violenza. E purtroppo fatti di questo tipo possono succedere ovunque, persino tra i banchi dell'università scaligera.

LETTERE MINATORIE - Un 24enne studente universitario veronese, già noto alle forze dell’ordine per episodi legati al tifo violento, è stato infatti denunciato per minacce e ingiurie nei confronti di cinque compagni di studi di Vicenza. A mettere nei guai il veronese è stato proprio l’odio verso i vicentini. Il 24enne, studente in lingue, sarebbe l’autore di una serie di lettere minatorie, contenenti pesanti insulti e frasi minacciose. Una “persecuzione” andata avanti per mesi, dallo scorso ottobre e che ha preso di mira anche le famiglie dei giovani berici, finché gli agenti della polizia di Vicenza e gli uomini della Digos di Verona non hanno individuato il presunto responsabile. Il veronese (in passato già colpito da un provvedimento “Daspo”) ha negato tutto, però non si è fatto riguardo nell’ammettere di nutrire una forte avversione verso tre ragazzi e due ragazze di 23 e 22 anni che frequentano lo stesso corso di laurea. La polizia ha sequestrato il computer del giovane e una decina di buste, simili a quelle già spedite con insulti e minacce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia i compagni vicentini: studente veronese sotto accusa

VeronaSera è in caricamento