menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto Twitter)

(foto Twitter)

Alta velocità. Imprenditori e professionisti a Delrio: "No a diatribe locali"

Il gruppo Arsenale 2022 ha consegnato una lettera al ministro delle infrastrutture con cui chiedono che il governo favorisca la realizzazione della Tav e della Pedemontana

Tra le altre cose, ha parlato anche dell'alta velocità il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, presente ieri, 7 novembre, a Venezia all'inaugurazione del tappeto mobile e della darsena dell'aeroporto Marco Polo. Delrio ha detto che entro la fine di quest'anno saranno chiusi i cantieri della Tav Milano-Brescia e la progettazione della Brescia-Verona in modo da far partire i primi cantieri nel territorio veneto già dal prossimo anno.

Una sfida in cui non mancano gli scettici, ma che alimenta le speranze di "Arsenale 2022, il Veneto oltre", un gruppo che riunisce rappresentanti del mondo delle imprese e delle professioni, che proprio ieri ha consegnato al ministro Delrio una lettera con cui chiedono al governo di portare avanti con determinazione il piano delle infrastrutture.

"Il governo presti la giusta considerazione al Veneto nell'assicurare le risorse indispensabili ad ammodernare il suo sistema infrastrutturale", si legge nel messaggio consegnato da Arsenale 2022. E i due progetti definiti cruciali da imprenditori e professionisti per il Veneto sono la Tav e l'autostrada Pedemontana.

Sull'alta velocità, Arsenale 2022 chiede di procedere spediti "evitando che diatribe locali, spesso di scarso spessore tecnico, ritardino l'esecuzione di un'opera strategica per il Veneto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento