Cronaca Piazza Mazzini

La Lega Nord Veneta è sotto shock: tesoriere storico tenta il suicidio

Ancora non si conoscono le motivazioni di un gesto che ai più appare oggi incomprensibile

Dopo essere rincasato a seguito della riunione del direttivo regionale che lo aveva sfiduciato, il tesoriere storico della Lega Nord Veneta Antonio Mondardo avrebbe provato a suicidarsi. L'ambiente leghista è comprensibilmente ancora sotto shock dopo questo terribile episodio avvenuto nella notte tra martedì 26 e mercoledì 27 luglio.

Ad interrogarsi tutti i colleghi di partito increduli di fronte ai fatti. L'ex segretario è ricoverato a Noventa Vicentina, così come riferito dal quotidiano Il Mattino, in osservazione ma fuori pericolo. A salvarlo sarebbe stata la moglie, dopo una conversazione telefonica dai toni drammatici che l'aveva insospettita mentre si trovava all'estero in vacanza. Provvidenziale l'allarme lanciato dalla donna al 118. A notte fonda è intervenuta un'ambulanza per trasferire Mondardo in Ospedale, giusto in tempo per suturare le ferite ai polsi provocate da un coltello, evitando così che l'emorragia potesse divenire fatale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Nord Veneta è sotto shock: tesoriere storico tenta il suicidio

VeronaSera è in caricamento