Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona. Per la Lega i clandestini sono un pericolo per i cittadini: parte la protesta nelle piazze

La campagna "Chiedo asilo anch'io: prima il cittadino poi il clandestino" si svolgerà sabato e domenica in diversi punti della città e della provincia. Allo Stadio sarà presente anche Salvini. Si firmerà un fac-simile di richiesta d'asilo politico

La Lega Nord vede nell'immigrazione clandestina un pericolo reale per i cittadini (e i loro risparmi), e scende in piazza per protestare. "Chiedo asilo anch'io: prima il cittadino non il clandestino" è l'emblematico titolo di questa campagna che si svolgerà nelle giornate di sabato e domenica. Matteo Salvini, segretario federale del Carroccio, sarà presente al presidio che verrà allestito domani mattina allo Stadio. Una settantina di gazebo, in cui si potrà, provocatoriamente è ovvio, sottoscrivere la richiesta di asilo politico, verranno allestiti in diverse aree della città e della provincia. Chi vorrà aderire dovrà compilare un fac-simile con tanto di nome, cognome e dati anagrafici.

Come riporta "L'Arena", per Paolo Paternoster, segretario provinciale della Lega Nord, si tratta di un'iniziativa che intende dare sostegno al presidente Zaia e raccogliere nuove adesioni. Inoltre, è una risposta alle polemiche che si erano scatenate a seguito delle dichiarazioni di Salvini sui campi rom da parte di tutte le forze politiche e del Vaticano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. Per la Lega i clandestini sono un pericolo per i cittadini: parte la protesta nelle piazze

VeronaSera è in caricamento