menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lazise, il turista è stato ucciso da una barca: ricerche estese a tutto il lago

L'esame autoptico ha stabilito che il decesso di Peter Franz Wismeth, 66enne tedesco, è avvenuto a causa di un forte trauma riportato nello scontro con un'imbarcazione, che i carabinieri stanno ora cercando in tutto il Garda

È morto a causa di un grave trauma provocato dall'impatto con lo scafo dell'imbarcazione che lo ha travolto. Questo il primo risultato dell'autopsia sul corpo di Peter Franz Wismeth, il turista di 66 anni morto lunedì pomeriggio nelle acque di Lazise. Non è stato quindi un malore a stroncare la vita del cittadino tedesco, che quel giorno si era messo la tuta da sub ed era entrato in acqua per una nuotata: i profondi tagli rilevati sul corpo sono riconducibili all'elica della barca, ma la causa del decesso sarebbe stato il trauma interno. 

Le indagini dei carabinieri di Lazise ora proseguono, nel tentativo di rintracciare l'imbarcazione protagonista dell'incidente mortale e il luogo esatto in cui possa essere avvenuto: sarà infatti da verificare se l'episodio si è verificato in un punto in cui è consentito il passaggio di barche e motoscafi o meno. 
Le ricerche intanto sono state estese: prima si guardava soprattutto alla zona del basso Garda, ora invece riguardano tutto il lago, comprese le aree di competenza bresciana e trentina, grazie all'aiuto di tutti i comandi interessati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento