Lavori e Variante alla Strada Statale 12. Si cerca di sbloccare lo stallo

I rappresentanti dei comuni di Sant'Ambrogio di Valpolicella, Pescantina e Dolcè incontreranno i vertici di Anas, mentre il PD sferza il comune di Verona per la definizione del tracciato della variante

Variante della Statale 12 a Verona e lavori sulla Statale 12 in provincia. Una strada dove a correre sembrano solo i veicoli che la attraversano mentre i progetti e i cantieri vanno a rilento.

Giovedì 10 novembre si terrà un incontro tra Anas e i rappresentanti dei comuni di Sant'Ambrogio di Valpolicella, Pescantina e Dolcè, come annunciato in consiglio comunale dal sindaco di Sant'Ambrogio Roberto Zorzi, per provare a dare un'accelerata a dei lavori che tanti disagi hanno causato ad automobilisti ed operatori economici del territorio. Mentre nel capoluogo, il Partito Democratico vuole spingere per la definizione del tracciato della variante di competenza del Comune di Verona. "Chi ha a cuore la variante e si è fatto carico in questi anni di una intensa attività per sollecitare gli enti interessati al completamento del suo iter di progettazione - scrivono gli esponenti locali del PD - ha saputo negli ultimi mesi, anche con il nostro aiuto, mettere insieme tutti gli attori per dare finalmente tempi certi a quest’opera importantissima per il nostro territorio".

"Non si vuole certo assolvere l’attuale amministrazione del Comune di Verona dalle responsabilità del ritardo con cui si arriva al completamento del progetto preliminare - continuanto i democratici - dato che solo quando il progetto è arrivato alla valutazione di impatto ambientale si è realmente messo in moto un processo di reale, concreto e concertato lavoro per dare finalmente il tracciato definitivo e soprattutto scegliere in modo condiviso le modalità di connessione della variante con il sistema di tangenziali e autostrade. Ora attendiamo, monitorando e controllando, il rispetto dei tempi che ci sono stati dati affinché entro fine anno si possa passare alla progettazione definitiva che, secondo quanto confermato dall’assessore regionale, è già finanziata. E non c’è dubbio che il mancato rispetto di questi tempi ci vedrà nuovamente attivi sia sul fronte politico sia accanto al comitato che avvierà nuove battaglie. Quello che vorremmo evitare è che un’opera così importante, che tutti dichiarano di volere, trovi nuovi ostacoli in sterili e strumentali contrapposizioni politiche tra gli enti territoriali coinvolti. L’auspicio è che, una volta tanto, sia il bene dei cittadini a vincere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • "Strage di Santa Lucia" a Sommacampagna: il disastro aereo in località Poiane

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento