Partiranno a breve i lavori di restauro e riqualificazione de La Rotonda

L'ex ghiacciaia dei magazzini generali sarà recuperata entro il 2019 e ospiterà un grosso punto vendita di Eataly. I lavori se li è aggiudicati il gruppo Icm (Impresa Costruizioni Maltauro)

Sono stati aggiudicati e quindi manca davvero poco tempo all'inizio dei lavori che entro il 2019 porteranno al restauro e alla riqualificazione de La Rotonda, ovvero l'ex ghiacciaia dei magazzini generali dove è previsto l'arrivo di un grande punto vendita della catena Eataly.

A aggiudicarsi i lavori è stato una ditta del gruppo Icm (Impresa Costruizioni Maltauro) che ha definito l'ex ghiacciaia "uno dei migliori esempi di architettura industriale in città". Proprio su La Rotonda Icm andrà ad intervenire con i lavori di restauro strutturale e funzionale e con una riqualificazione sia architettonica che impiantistica.

Il contratto ha un valore di 20 milioni di euro e per permettere l'insediamento di Eataly è prevista la variazione di destinazione d'uso della struttura che diventerà uso commerciale e terziario per ristorazione e sale riunioni e convegni.

La soluzione progettuale di riqualificazione architettonica realizzata dall'architetto di fama internazionale Mario Botta  - hanno fatto sapere da Icm - prevede la conservazione dei muri di spina e della caratteristica cupola semisferica con la sovrastante lanterna, in una soluzione orientata a preservare la tipologia costruttiva dell'originale ghiacciaia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Due nuove destinazioni dall'aeroporto Catullo di Verona per chi vola con easyJet

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

Torna su
VeronaSera è in caricamento