Saval, operai al lavoro alla casa colonica. Benini: "Anche la ceolara attende"

Il consigliere comunale PD aveva sollevato il problema del degrado della casa colonica, problema che l'amministrazione comunale sta affrontando

Casa colonica

Era stato il consigliere comune Federico Benini del PD a sollevare il problema della casa colonica presente nel quartiere Saval, un edificio fortemente degradato e apparentemente dimenticato dal Comune di Verona che ne è il proprietario. Alla segnalazione di Benini, seguì la risposta da parte dell'assessore al patrimonio Edi Maria Neri e una commissione consiliare sul tema. Insomma, parole. A cui però ora sono seguiti i fatti come ammesso dallo stesso consigliere Benini.

L'amministrazione comunale si è finalmente attivata per mettere in sicurezza la casa colonica del Saval - scrive il consigliere PD - Una squadra di operai si è recata sul posto per murare gli accessi dai quali abitualmente entrano sbandati e tossicodipendenti. Con il recente crollo di una parte del tetto, le condizioni di sicurezza all'interno della casa erano diventate talmente precarie da rendere indifferibile l'intervento. Confido che l'operazione venga completata nel più breve tempo possibile per poi passare alla bonifica dell'area verde di 1.500 mq attorno alla casa, infestata da topi e da ogni genere di sporcizia. Il sindaco, in qualità di responsabile della salute dei cittadini, non può sottrarsi ulteriormente alle sue responsabilità.

Ma gli impegni per la casa colonica del Saval non si esauriscono con questi interventi operativi. La commissione, infatti, aveva anche ordinato una perizia di agibilità, dopo la quale si potrà decidere il destino della struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parallelamente alla casa colonica - ha concluso Benini - ho presentato una interpellanza anche per la ceolara di Borgo Venezia, l'ex fattoria della fine del Cinquecento che confina con un frequentatissimo parco giochi. Decenni di abbandono l'hanno resa dimora abituale di ratti, pertanto bisognosa di un intervento altrettanto urgente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto in fiamme dopo lo scontro con un autocarro: morta una donna

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 10 al 12 luglio 2020

  • Perde il controllo della moto, esce di strada e muore sulla Transpolesana

  • Morto in A22 a 37 anni: scoppiate le gomme posteriori, il furgone è diventato incontrollabile

  • Omicidio Micaela Bicego, trovata mannaia nello zainetto della vittima

  • Coronavirus: in Veneto nuovi casi positivi e ricoveri, 4 morti di cui 3 sono a Verona

Torna su
VeronaSera è in caricamento