rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Truffa e mancato rispetto dei domiciliari, in tre finiscono in carcere

Tre distinte operazioni in cui i carabinieri hanno rintracciato un 62enne, un 51enne e un 72enne che ora sconteranno a Montorio le pene a cui erano stati condannati

Uno era stato condannato per truffa, un altro per reati contro il patrimonio e il terzo non aveva rispettato i limiti degli arresti domiciliari. Sono i tre uomini arrestati nei giorni scorsi dai militari dell'Arma scaligera, applicando così i provvedimenti restrittivi emessi dall'autorità giudiziaria.

Il primo arresto è di sabato scorso, 6 aprile. I carabinieri del nucleo investigativo di Verona hanno rintracciato e portato in carcere un 62enne di origini tedesche che doveva scontare la pena di due anni e sei mesi di reclusione, per truffa aggravata in concorso e continuata, commessa tra il 2013 e il 2016 ai danni di una società veronese.

Mercoledì scorso, sempre i militari del nucleo investigativo hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione di un 51enne veronese, il quale doveva scontare un cumulo di pene concorrenti per un anno e cinque mesi di reclusione per reato contro il patrimonio commesso a Verona nel 2022.

Infine, ieri i militari di Caprino Veronese hanno arrestato un 72enne di origini toscane a cui è stata sospesa la detenzione domiciliare. Il provvedimento è scaturito a seguito di una specifica richiesta avanzata proprio dai carabinieri, i quali avevano accertato la violazione delle prescrizioni sugli arresti domiciliari. Il 72enne era stato condannato in via definitiva, con residuo di pena, a due anni di reclusione per reati contro il patrimonio. Pena che ora sarà scontata in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa e mancato rispetto dei domiciliari, in tre finiscono in carcere

VeronaSera è in caricamento