Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Cappello

Ladro di profumi ci ricasca: evade dai domiciliari e viene sorpreso alla Coin di Verona

Di nuovo beccato a rubare in negozi del centro un 21enne di origini marocchine, arrestato dalla Polizia nella mattina del 9 settembre e subito processato per direttissima

Intorno alle 10 di mattina del 9 settembre, un 21enne di origini marocchine ruba tre profumi costosi nel punto vendita Coin di via Cappello a Verona. Il giovane non sa che nelle confezioni dei profumi è inserito un sistema di antitaccheggio e, una volta all'uscita, scattano i sensori di sicurezza. Il vigilante chiede al ragazzo di seguirlo in ufficio, ma lui lo spintona e scappa in strada.

Così riferisce il quotidiano L'Arena che continua il racconto segnalando che nel frattempo era già stato allertato il 113, perciò sul posto è arrivata immediatamente una volante della Questura. Gli agenti hanno invidividuato il fuggitivo in vicolo San Sebastiano e l'hanno subito inseguito, riuscendo a bloccarlo in via Amanti. Il 21enne aveva ancora addosso le boccette di profumo.

La mattina stessa è comparso davanti al giudice per il processo per direttissima. Il magistrato ha accettato la richiesta di rinviare l'udienza presentata dal difensore, ma ha convalidato l'arresto. Per il giovane è stata predisposta la custodia cautelare in carcere e non ai domiciliari come aveva deciso la condanna precedente. Dopo un furto da Zara, infatti, il 29 agosto era evaso dai domiciliari e non si era presentato in tribunale per la convalida dell'arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro di profumi ci ricasca: evade dai domiciliari e viene sorpreso alla Coin di Verona

VeronaSera è in caricamento