Cronaca

Ladri in mountain bike arrestati in piazza Chievo

Fermati un minorenne (17 anni) di Legnago ed un ventenne di Verona

Pomeriggio movimentato, ieri, per le volanti della Polizia, le quali, intorno alle ore 12:30, hanno proceduto, in Via della Diga, all'arresto per furto aggravato di due giovani rei di aver scassinato e depredato l'interno di un’autovettura.

Autori del furto un minorenne di Legnago del quale non riporteremo il nome, e Pietrobon Dolcemascolo Terence, 20 anni, nato a Verona. I due sono stati sorpresi a rovistare all'interno di una Opel Corsa, ad accorgersi del reato in atto la stessa proprietaria del mezzo, la quale si accingeva a riprendere l’auto parcheggiata in strada. Accortisi dell'arrivo della donna, i due si sono dati immediatamente alla fuga in direzione di Lungadige Attiraglio a bordo di due mountain bike.

Al loro inseguimento, prontamente, si è messa la donna a bordo della propria auto, mentre avvisava tramite il cellulare il "113". Giunti al ponte della Diga, i due ragazzi riuscivano a far perdere le loro tracce all'inseguitrice in quantoquel tratto non è percorribile con l'auto. È stata la Volante Centro, a seguito delle descrizioni diramate dalla Sala Operativa della Questura, che poco dopo è riuscita ad intercettare e a fermare i due malviventi in Piazza Chievo.


Da un controllo effettuato all'autovettura da parte degli agenti, veniva riscontrato il danneggiamento di una portiera divelta nella parte superiore, oltre che l'interno rovistato, accertando così l'ammanco di tre mazzi di chiavi asportati dai due individui e che successivamente venivano rinvenuti e restituiti alla legittima proprietaria. Il maggiorenne veniva quindi tratto in arresto, mentre il minorenne associato presso il Centro di Prima Accoglienza di Treviso. Giudicato con rito per direttissima, Pietrobon Dolcemascolo è stato condannato a 3 mesi e 15 giorni da scontare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in mountain bike arrestati in piazza Chievo

VeronaSera è in caricamento