Cronaca Legnago / Via Mantova

Blitz dei ladri al cimitero: rubati un centinaio di vasi in rame e tombe danneggiate

A lanciare l'allarme sono stati i visitatori che domenica mattina si sono presentati al camposanto di San Pietro di Legnago e che si sono trovati davanti al triste spettacolo

Non si sono accontentati di rubare il rame presente ma hanno pesino infierito su alcune tombe, compiendo dei veri e propri atti vandalici. 
Nella notte tra sabato e domenica alcuni malviventi si sono introdotti nella nuova ala del cimitero di San Pietro di Legango, rubando un centinaio di vasetti del prezioso metallo e, purtroppo, non solo. Il quotidiano L'Arena racconta infatti la costernazione delle persone che domenica mattina si sono recate al camposanto per far visita ai propri defunti e che si sono trovati davanti ad un triste spettacolo. I ladri infatti hanno preso di mira le file più basse delle sepolture a parete, buttando per terra i fiori che le decoravano e in alcuni casi sradicando anche le stesse lapidi dal supporto. Neppure le tombe a terra sarebbero state risparmiate dai vandali, che avrebbero divelto e poi rotto una statua di San Giuseppe presente su un sepolcro di famiglia. 
Come affermato dal giornale L'Arena, i visitatori quindi hanno dato l'allarme agli addetti del Comune, che sono intervenuti quanto prima per rimettere in ordine il cimietro. Secondo le prime ipotesi, è possibile che i malintenzionati si siano nascosti nel camposanto la sera di sabato, prima della chiusura del cancello, e che per uscire abbiano utilizzato il pulsante per le emergenze che lo apre. L'assessore al patrimonio Claudio Marconi intanto fa sapere, tramite le pagine del quotidiano veronese, che verrà presentata una denuncia contro ignoti ai carabinieri della stazione locale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei ladri al cimitero: rubati un centinaio di vasi in rame e tombe danneggiate

VeronaSera è in caricamento