Cronaca Peschiera del Garda / Viale Stazione

Volevano tornare a Verona in treno: ladri di biciclette arrestati a Peschiera

I carabinieri li hanno seguiti fino alla stazione e li hanno fermati prima che potessero salire sull'Interregionale con la refurtiva, sottratta ad alcuni turisti della costa lacustre

Per rubare una bicicletta la tecnica del saltare in sella e fuggire pedalando a perdifiato sembra essere ormai superata: è quanto hanno potuto appurare i carabinieri della stazione e del Nucleo Operativo della Compagnia di Peschiera del Garda, che nella sola giornata di sabato hanno tratto in arresto in flagranza di furto aggravato tre uomini, che si erano appropriati di altrettante biciclette di pregio di proprietà di alcuni turisti in vacanza sul lago di Garda.

Inconsapevoli di essere pedinati dai militari, i ladri sono arrivati allo scalo ferroviario di Peschiera dove intendevano salire sul primo treno utile per tornare a Verona, avvalendosi del servizio che consente ai passeggeri il trasporto delle biciclette. Per non destare sospetto, essendo volti noti alle forze dell’ordine, hanno parcheggiato la refurtiva vicino al binario per poi uscire e attendere l’arrivo del treno su una panchina nel piazzale davanti alla stazione. Stavolta però prima dell’Interregionale sono arrivate le pattuglie dei carabinieri, che hanno arrestato i tre pluripregiudicati, due veronesi e un’albanese, recuperando la refurtiva.
Dopo aver trascorso il fine settimana in cella, i tre sono comparsi lunedì mattina davanti al giudice del Tribunale di Verona, che ha convalidato gli arresti disponendo i domiciliari per l'albanese e il divieto ritorno nella provincia di Verona per i due italiani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volevano tornare a Verona in treno: ladri di biciclette arrestati a Peschiera

VeronaSera è in caricamento