rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

La Pala del Mantegna torna nella basilica di San Zeno

Tosi: Si tratta di unopera fondamentale per la citt

In occasione della festa del santo patrono di Verona, la basilica di San Zeno ha ritrovato ufficialmente la pala del Mantegna, che da oggi è a disposizione di tutti i cittadini veronesi. L’opera del pittore veneziano ha infatti subito un lungo periodo di restauro a Firenze, a causa del danneggiamento della superficie pittorica, del supporto ligneo e della cornice. L’opera, in seguito ad una delicata opera di restauro, avvenuta presso l’opificio delle Pietre Dure a Firenze, partita nel febbraio 2007, è stata così finalmente restituita alla basilica scaligera. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco di Verona Flavio Tosi, l’assessore alla Cultura Erminia Perbellini e il direttore dei musei civici, Paola Marini. “é stata una giornata molto importante - ha sottolineato il sindaco Tosi -, la pala è nel cuore dei veronesi e molti sono accorsi alla basilica, a differenza di prima dove l’affluenza era molto minore, proprio per ammirarla. L’opera rappresenta un pezzo di Verona che torna a casa dopo un periodo di lunga assenza e segna il forte legame che vi è tra San Zeno e la città”.  Questa mattina, infatti, la basilica era gremita. “L’evento mi fa sentire particolarmente veronese - ha continuato Tosi - e sono orgoglioso di esserlo. Condivido totalmente le parole del vescovo Zenti che, citando San Paolo, esorta tutti i politici a mettersi al servizio dei cittadini”.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pala del Mantegna torna nella basilica di San Zeno

VeronaSera è in caricamento