rotate-mobile
Cronaca

La linea della vita si allunga, lo dicono gli esperti a Verona

Tra il 1960 e il 2010 abbiamo guadagnato circa 14 anni. Migliore prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari sono appunto alla base di questo fenomeno che i medici definiscono "epocale"

L'aspettativa di vita degli italiani si è allungata di 15 anni. Ad evidenziare questo nuovo 'trend' di longevità sono i cardiologi in occasione del primo congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia Geriatrica (Sicge), in corso a Verona.

Grazie a cure e prevenzione, infatti, oggi la 'terza età' cardiaca inizia intorno ai 70 anni e non più a 55-60 come fino a quaranta anni fa. La 'prova' è che l'infarto, ad esempio, ha una media di esordio appunto a 70 anni, rispetto ai 55 del 1960. E se lo scompenso cardiaco si presentava a 60 anni tra i nostri nonni, oggi si evidenzia intorno ai 75, mentre la fibrillazione atriale insorge intorno a 80 anni e non più a 65.


Tra il 1960 e il 2010, rilevano, abbiamo guadagnato circa 14 anni di speranza media di vita. Migliore prevenzione e cura delle malattie cardiovascolari sono appunto alla base di questo fenomeno che i medici definiscono "epocale". Dagli anni '80 ad oggi, inoltre, si sono registrate ogni anno circa 42 mila morti in meno per malattie cardiovascolari e siamo quindi riusciti a ritardare l'età di insorgenza di varie patologie. Di questo passo, affermano i cardiologi, potremo gradualmente raggiungere il limite biologico oggi ipotizzato di 120 anni, potendo scommettere su circa 40 anni di vita in più oltre gli 80.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La linea della vita si allunga, lo dicono gli esperti a Verona

VeronaSera è in caricamento