rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

La Ceolara promossa a sede della Sesta

Nei progetti il vecchio deposito ospiter gli uffici della Circoscrizione

La Ceolara verrà trasformata nella nuova sede della Sesta circoscrizione. Questo almeno è il proposito annunciato dal presidente Mauro Spada e dal coordinatore della commissione lavori pubblici Vittorio di Dio. L’edificio, uno storico deposito di cipolle ormai in rovina (in dialetto: seolara), si trova in via Villa Cozza, nel bel mezzo di Borgo Santa Croce.

Da anni si parla di progetti di recupero, l’ultimo dei quali doveva partire nel 2008 per trasformare la Ceolara in un museo. Di progetto in progetto l’inizio dei lavori è però slittato continuamente. Ora è arrivata questa nuova proposta che finalmente sembra supportata da adeguati finanziamenti. Infatti nell’assestamento al bilancio comunale 2009, approvato a fine novembre, è stato stanziato un contributo di 1,1 milioni di euro per il recupero della Ceolara.

Il cantiere partirà il prossimo anno – assicura Mauro Spada – il nostro obiettivo è quello di mettere quanto prima l’edificio, che è il più vecchio del borgo, a disposizione della comunità”. Il progetto di riqualificazione è già stato presentato alla Commissione per i lavori pubblici: è previsto, tra le altre cose, di alzare l’edificio di un piano, in modo da poter realizzare altri sette uffici.

Il progetto definitivo è stato approvato ed è da poco iniziato l’iter burocratico pre-realizzazione. Il finanziamento necessario è stimato in circa 2 milioni di euro, una parte dei quali coperti appunto con la delibera già approvata dal Comune. Basterà per aprire effettivamente il cantiere nel 2010?


L’opposizione in circoscrizione non ne sembra convinta, tanto che proprio sui continui rinvii per la Ceolara ha attaccato duramente il presidente Spada e la maggioranza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Ceolara promossa a sede della Sesta

VeronaSera è in caricamento