rotate-mobile
Cronaca

L'Uil denuncia: "Atv vuole intimorire i sindacati"

L'azienda di trasporti ha sospeso quattro sindacalisti rei di aver criticato la societ ed i vertici

Prosegue la battaglia tra Uil Trasporti e l'azienda di trasporti Atv. L’ultimo episodio oggi con un botta e risposta a distanza avvenuto a distanza di poche ore. Questa mattina Lucia Perina, segretario della Uil veronese, ha rilanciato la questione della sospensione di quattro sindacalisti della Uil Mauro Formenti, Giuseppe Salgaro, Paolo Dindo e Flavio Bragantini, delegati nell'azienda di trasporti, che giovedì hanno ricevuto la lettera dell'Atv che preannunciava una giornata di sospensione dal lavoro.

La motivazione è chiara: lo scorso luglio, sulle colonne di un giornale locale, avevano criticato l’azienda ed i suoi vertici. Gli appunti riguardavano l'aumento del biglietto e degli abbonamenti dei bus, un presunto spreco per una doppia linea a Negrar e per l'elevato numero di dirigenti ed il mancato pagamento dei premi aziendali a fronte di un 2009 chiuso positivamente.

L'Atv vuole intimorire i rappresentanti sindacali dei lavoratori – ha detto Perina appoggiata dai quattro rappresentanti delle Rsu Atv colpiti dalla sanzione -. I delegati Uil hanno segnalato i problemi veri dei lavoratori e degli utenti per un obiettivo comune: migliorare il servizio per i cittadini e riconoscere il valore e la professionalità dei lavoratori”. Per queste motivazioni la segretaria della Uil veronese ha chetto che “impugnerà il provvedimento di sospensione denunciando il comportamento antisindacale dell'Atv”.

La replica di Atv non si è fatta attendere, a parlare il direttore generale Stefano Zaninelli.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Uil denuncia: "Atv vuole intimorire i sindacati"

VeronaSera è in caricamento