L'immagine di Sakineh verr affissa all'Arena

La Giunta approva la proposta dell'assessore Di Dio: "Pronta anche la raccolta firme"

L'immagine di Sakineh verr affissa all'Arena
A partire da venerdì prossimo 10 settembre e fino a domenica 26 settembre l’immagine di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata a morte tramite lapidazione, sarà esposta sull’anfiteatro Arena.

Lo ha deciso oggi la Giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Pari opportunità Vittorio Di Dio: “Anche la città di Verona –spiega – si vuole mobilitare affinché questa donna, accusata di adulterio e di complicità nell’omicidio del marito, non venga lapidata. L’assessorato alle Pari opportunità, insieme alle consigliere comunali, sta inoltre predisponendo un documento di sostegno a Sakineh e una raccolta firme. Dalla settimana prossima – ha concluso Di Dio – i veronesi che desidereranno aderire alla campagna di solidarietà potranno recarsi presso tutti gli uffici dell’Assessorato Pari opportunità e Turismo sociale, per sottoscrivere il documento.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nel Veronese le persone "positive" sfiorano le 1800 unità

  • A Verona 5 nuovi morti positivi al coronavirus: crescono a 514 i ricoveri, di cui 103 in intensiva 

  • Tre nuovi morti positivi al coronavirus a Verona: toccata quota 100 ricoveri in intensiva

  • Altri 81 casi positivi al coronavirus nel Veronese, sono saliti a 1.228

  • «Focolaio di Coronavirus nel carcere di Verona: una quindicina di agenti positivi»

  • In Veneto 125 minorenni positivi al coronavirus, 18 sono veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento