Cronaca Stadio / Via Baldassarre Longhena

Frantumano i finestrini del Suv per rubare i memorabilia dell'Hellas

Il consigliere comunale Katia Forte si è ritrovata l'auto danneggiata e saccheggiata dopo averla parcheggiata allo Stadio. Rubata una maglia di Jorginho, una foto di Mandorlini e qualche spicciolo

Che i tifosi dell'Hellas Verona siano piuttosto “esuberanti” è cosa nota da tempo, ma che si arrivi a saccheggiare un'automobile per mettere mano su alcuni cimeli gialloblù è cosa nuova.

CIMELI GIALLOBLU' - L'ha appurato suo malgrado il consigliere comunale della Lista Tosi Katia Forte, che ha trovato il Suv Fiat Freemont di proprietà del suo compagno, parcheggiato in via Longhena, zona Stadio, con i vetri sfondati e letteralmente “spogliato” di quanto c'era all'interno. Nell'abitacolo della vettura c'erano una maglia dell'Hellas Verona di Jorginho, una foto autografata dell'allenatore Andrea Mandorlini, alcuni gadget sotto i sedili e qualche spicciolo.

ZONA DIFFICILE - Il consigliere ha immediatamente sporto denuncia alla polizia municipale. La Forte, per una crudele ironia, rientrava proprio della seduta della commissione consiliare prima, che presiede, sul tema della sicurezza urbana e sulle politiche da attivare da parte dell'Amministrazione comunale. I vigili, stando a quanto racconta il consigliere comunale, sono immediatamente intervenuti sul posto una volta allertati. Eventi di questo tipo, purtroppo, non sono una novità in zona Stadio: solo la settimana scorsa, infatti, un volontario della Ronda della Carità si è visto rubare l'automobile e a un fotografo, fuori dal palazzetto dello sport, sono stati sottratti gli strumenti di lavoro.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frantumano i finestrini del Suv per rubare i memorabilia dell'Hellas

VeronaSera è in caricamento