menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Veronafiere torna Job&Orienta, il salone nazionale dedicato a studenti e insegnanti

In arrivo la 27a edizione del Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. Formazione degli insegnanti: per loro seminari sull’innovazione didattica, l’alternanza scuola lavoro, i dsa e la sicurezza nelle scuole

La formazione continua degli insegnanti come elemento chiave per l’innovazione e la qualificazione del nostro sistema educativo, ma anche opportunità di sviluppo e crescita professionale per il docente stesso. In sintonia con quanto indicato dalla “Buona scuola” – che la definisce “obbligatoria, permanente e strategica” –, la formazione dei docenti è tra i temi centrali della 27a edizione di JOB&Orienta, salone nazionale dedicato all’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in calendario da giovedì 30 novembre a sabato 2 dicembre in Fiera a Verona. Ad essa, novità assoluta di quest’anno, è riservata anche un’apposita sezione di seminari gratuiti proposti da oltre trenta realtà, presenti nell’area espositiva, dove sono resi identificabili tramite l’icona “Formazione docenti”.

Si tratta di un programma formativo ad hoc per i docenti in visita a JOB&Orienta, a complemento dei consueti convegni rivolti a insegnanti e operatori, che vuole essere un’opportunità di aggiornamento e integrazione delle competenze di chi della formazione ha fatto il proprio mestiere e insieme un supporto e uno strumento ulteriori per il suo lavoro quotidiano. Al centro del calendario di proposte, in particolare presso la “Saletta formazione docenti” (pad. 6), tematiche diverse, come l’alternanza scuola lavoro (dagli strumenti per migliorare i progetti di alternanza e la collaborazione tra scuola e territorio, al ruolo del tutor docente), le nuove tecnologie per la didattica, il nuovo Regolamento europeo della privacy, il contrasto alla dispersione scolastica, i disturbi specifici di apprendimento e i relativi strumenti compensativi, l’apprendimento delle lingue, l’insegnamento delle materie scientifiche.

Per i docenti partecipanti la possibilità di ottenere crediti formativi dagli enti accreditati titolari delle singole proposte, e l’occasione di incontrare i responsabili e gli operatori presso lo stand di ciascun ente. Ha l’obiettivo di far conoscere le principali metodologie e tecnologie della didattica 3.0, anche il seminario proposto nei tre giorni dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (presso lo stand), che prevede l’utilizzo di visori 3D.

In calendario anche alcuni appuntamenti formativi a cura della Direzione generale per il personale scolastico del Miur insieme all’Ufficio scolastico regionale per il Veneto: “L'alternanza degli studenti. Domande e risposte, per innovare la didattica, le competenze dei docenti, gli strumenti”, in cui troverà spazio anche la voce degli studenti, con l’obiettivo di renderli protagonisti consapevoli dell’alternanza; “Dall’idea al prototipo: pensiero computazionale, competenze e creatività con la robotica”. Promossa dall’Usr Veneto la presentazione dell’“Agenda del Dirigente scolastico per organizzare l'alternanza nelle scuole del Veneto”: documento che offre una traccia di lavoro per gestire al meglio l’organizzazione dei percorsi di alternanza.

Al tema della sicurezza, a scuola come al lavoro (a partire dai percorsi di alternanza scuola lavoro), sono invece dedicati alcuni altri incontri formativi proposti da Inail-Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, presso il proprio stand.

Ma quale formazione preferiscono gli insegnanti? Quali le tematiche e gli ambiti più opzionati? A raccontarlo, l’analisi delle scelte formative compiute dai docenti, attraverso la piattaforma dedicata (Sofia) e delle loro valutazioni raccolte tramite questionario di gradimento. L’indagine sarà presentata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca proprio a JOB&Orienta la mattina di venerdì 1° dicembre, nel corso del convegno “La nuova formazione: innovare la professionalità dei docenti”.

In quel contesto il Miur valorizzerà le migliori politiche ed esperienze di formazione docenti realizzate con il “Premio formazione in servizio 2017 per l’innovazione della scuola”: nove in totale i progetti selezionati per ciascuna delle priorità strategiche di formazione individuate dal Piano nazionale per la formazione dei docenti. La manifestazione è a ingresso libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento