Giovane, creativa e talentuosa: una veronese vince il concorso IULM

Irene Olivieri di Verona, con un lavoro che è stato giudicato “considerevole e creativo”, si è aggiudicata il primo premio per un progetto in team sulla Marlen, celebre azienda artigiana di penne pregiate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Abilità e competenze di una giovane studentessa veronese sono state premiate in occasione di un concorso indetto dall'Università Iulm di Milano e rivolto agli allievi dell'ultimo anno del corso di laurea di primo livello in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa. Si tratta di Irene Olivieri, di ventuno anni che, con un lavoro che è stato giudicato "considerevole e creativo", si è aggiudicata il primo premio per la dettagliata elaborazione di un progetto finalizzato ad accrescere in una fascia di pubblico più ampio la conoscenza della Marlen, azienda artigiana campana specializzata nella produzione di penne pregiate.

IL PROGETTO - Il progetto, mirante ad accreditare il brand del lusso e dell'eleganza non solo per le penne, ma anche per altri accessori, mantenendo le caratteristiche di artigianalità e "made in Italy", è stato realizzato in team con altri due studenti lombardi Nicola Foglietti e Paolo Martignoni premiati a pari merito con Daniela Di Pietro.

IL CONCORSO - L'iniziativa, avente per oggetto un elaborato ad hoc incentrato sulla Marlen, ha coinvolto complessivamente sessantatre studenti e la cerimonia di premiazione è avvenuta nei giorni scorsi nella sede milanese della IULM alla presenza della Prof.ssa Stefania Romenti, docente di Relazioni Pubbliche. I lavori sono stati giudicati dal team aziendale e i criteri di valutazione hanno riguardato l'analisi di contesto e della situazione iniziale, la coerenza delle scelte progettuali effettuate rispetto al contesto iniziale, un'attenta pianificazione delle iniziative, l'accuratezza della progettazione, il buon livello di creatività e il livello di fattibilità delle proposte. L'iniziativa rappresenta un tassello del percorso formativo degli studenti finalizzato a una collaborazione fra il panorama universitario e quello aziendale che consente di accrescere le competenze dei giovani che possono così mettere alla prova le proprie conoscenze cimentandosi su casi reali.

Torna su
VeronaSera è in caricamento