rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Inseguito sperona i carabinieri, arrestato spacciatore

Hariri Cherkaoui, 34enne di origine marocchina, stato inseguito sulla Traspolesana fino a Legnago

La fuga di uno spacciatore di origine marocchina a bordo del suo furgone si è conclusa a Legnago. Gli sono stati sequestrati cinque chilogrammi di hashish che nascondeva sotto al sedile. L'inconsueta velocità del veicolo che guidava ieri sulla Transpolesana ha insospettito la compagnia dei carabinieri di Este (Pd), che hanno deciso di inseguirlo. Giunti fino a Legnago, i militari dell'Arma, coadiuvati dai colleghi del luogo, sono riusciti a fermare il mezzo. A bordo c'erano due persone. Qualche istante dopo, però, il veicolo veniva fatto ripartire improvvisamente tamponando un’auto di servizio e tentando di investire un militare che, a seguito della caduta a terra, ha riportato una distorsione al polso.

Dopo qualche momento di incertezza le forze dell'ordine sono riuscite a sbarrare qualsiasi via di fuga. A quel punto i due fuggitivi, vistisi braccati, hanno tentato di evitare le manette scappando per le campagne circostanti. Il passeggero, poco prima di scappare, ha raccolto da sotto il sedile una borsa di una certa pesantezza. Una mossa che ha fatto convergere l'attenzione dei carabinieri su di lui, subito immobilizzato dopo poche decine di metri di fuga. Il compare, invece, è riuscito a far perdere le proprie tracce. All’interno della sacca sono stati trovati dieci panetti di hashish del peso complessivo di oltre cinque chilogrammi.

Il fermato, Hariri Cherkaoui, 34enne marocchino residente a Rovigo, è stato trasportato al carcere di Montorio con l'accusa di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il furgone e i panetti di hashish sono stati sottoposti a sequestro. Le ricerche del fuggitivo, invece, sono ancora in atto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito sperona i carabinieri, arrestato spacciatore

VeronaSera è in caricamento