menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(fonte foto: Facebook - Comune di Bardolino)

(fonte foto: Facebook - Comune di Bardolino)

Lago di Garda. Acque inquinate a Bardolino, bagni vietati in due spiagge

La quarta campagna dei controlli dell'Arpav ha rilevato una presenza eccessiva di escherichia coli nelle zone Rivalunga Centro e Lungolago Cipriani

Bagno vietato in due punti del lago di Garda a Bardolino. Le due zone sono Rivalunga Centro e Lungolago Cipriani, dove l'Arpav ha riscontrato nelle ultime analisi effettuate all'inizio di questa settimana una presenza al di sopra della norma del batterio escherichia coli.

La terza campagna di controlli di Arpav aveva promosso a pieni voti tutte le spiagge veronesi del Garda. Tutte erano risultate balneabili. La campagna successiva, svolta nei giorni interessati dal maltempo, ha invece individuato questi due valori irregolari, costringendo alla chiusura della spiaggia. Il responsabile del dipartimento Arpav del Garda Giorgio Franzini ha riferito a Barbara Bertasi de L'Arena che il problema potrebbe essere proprio una conseguenza del maltempo. Le piogge potrebbero aver fatto tracimare gli scarichi fognari.

Franzini ha dichiarato che il Comune di Bardolino e Ags stanno indagando per risalire alla causa del problema. In questo fine settimana o al massimo lunedì si conosceranno gli esiti delle nuove analisi per capire se l'inquinamento è stato soltanto passeggero. In caso di analisi positive, le spiagge saranno riaperte. Altrimenti, bagno vietato fino a quando non si sarà riusciti a risalire alla fonte di questo inquinamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento