rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Acque Veronesi, al via le azioni per evitare la crisi idrica in Lessinia

Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero è stata presentata la campagna di salvaguardia delle risorse idriche della Lessinia “Non piangere sull'acqua versata. Risparmiala”

Oggi, in Sala Rossa al Palazzo Scaligero, il vice presidente e assessore all'Ambiente Fabio Venturi ha presentato la campagna di salvaguardia delle risorse idriche della Lessinia “Non piangere sull'acqua versata. Risparmiala”.

Nell'imminenza della stagione estiva l'iniziativa, ideata da Acque Veronesi, è volta a sensibilizzare i cittadini sull'utilizzo parsimonioso dell'acqua per prevenire difficoltà di approvvigionamento. “La campagna – ha ricordato il presidente di Acque Veronesi Anna Leso - prevede l'affissione di cartelloni pubblicitari in quattro punti nevralgici della strada per la Lessinia e la diffusione di volantini da parte dei singoli Comuni della zona. Questo permetterà di sensibilizzare sia gli abitanti sia i turisti, che durante l'estate trascorreranno in Lessinia le loro vacanze. La stagione estiva diventa, infatti, per questo territorio montano un periodo difficile a causa della scarsità di risorse idriche, e per questo ci stiamo mobilitando per evitare sprechi da parte di tutti del famoso oro blu”.

In montagna l’acqua è un bene estremamente prezioso. Le sorgenti della Lessinia sono infatti poche ed insufficienti e l’approvvigionamento di acqua per usi domestici ed industriali avviene direttamente dalle falde di pianura.  Anche per questo, tutti hanno il dovere di stare attenti all’uso dell’acqua, evitando comportamenti impropri. L’informazione e la sensibilizzazione sull’utilizzo consapevole dell”oro blu” sono attività ormai consolidate per Acque Veronesi che adesso, nell’imminenza della stagione estiva, lancia in sinergia con gli altri enti, una iniziativa volta a comunicare l’importanza di salvaguardare la risorsa acqua là dove ve ne è maggiore necessità per prevenire problemi di carenza idrica. La campagna prevede l’affissione di cartelloni in vari punti strategici della viabilità della Lessinia, la diffusione di materiale studiato appositamente per questa iniziativa e la disponibilità di sportelli e uffici di Acque Veronesi, sia quelli locali che della sede centrale per dare tutte le informazioni del caso. Portare l’acqua in quota per raggiungere tutte le utenze è un lavoro complesso e costoso, basti pensare che se in pianura servono 0,35 kwdi energia per metro quadro di acqua, in Lessinia ne servono 3 kw. Ecco perché in montagna è bene essere ancora più attenti al suo utilizzo. In particolare non si può dimenticare che serve una maggiore consapevolezza, non solo da parte dei residenti, ma soprattutto dei turisti e dei proprietari di seconde case. Il fine è quello di sollecitare comportamenti responsabili di utilizzo di una risorsa particolarmente preziosa nel periodo estivo, quando il carico dei consumi causati dai villeggianti soprattutto nei fine settimana può limitare la disponibilità idrica per i residenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acque Veronesi, al via le azioni per evitare la crisi idrica in Lessinia

VeronaSera è in caricamento