rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca

Influenza A, via ai vaccini scuole semivuote in citt

Il 18% degli studenti a casa con linfluenza. I vaccini disponibli sono 21mila

E' uno dei virus che desta maggiore preoccupazione, se non altro a livello mediatico. Ieri c’è stata pure la settima vittima in Italia, a Napoli. Ed eccolo qui, è arrivato anche a Verona, probabilmente con un pò di anticipo sul tabellino di marcia. Le scuole veronesi in questi giorni sono semi vuote: il dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale Giovanni Pontara parla di un 18% di assenze degli studenti. I dirigenti della Sanità veronese, però, concordano che parlare di allarme adesso è un’esagerazione e che è tutto sotto controllo. Intanto oggi è iniziata ufficialmente su tutto il nostro territorio la campagna di vaccinazione.

L'influenza A agisce come la più classica delle febbri stagionali. Temperatura alta, ma non altissima, dolori articolari e senso di debolezza. Il trattamento è quello classico: antipiretici, riposo, bere tanta acqua e assumere vitamine che aiutino il corpo a ristabilirsi. Colpisce soprattutto i giovani: l’ultima vittima aveva 11 anni. In realtà i medici veronesi smorzano i toni. “Il vaccino è da fare se il paziente presenta già problematiche di un certo tipo, come cardiopatie, asma, diabete e quant'altro. Negli altri casi - dice il medico dell'Ulss 20 Giambattista Zivelonghi - si può anche evitare. Anche perchè a Verona e provincia le dosi disponibili sono solamente 21 mila e la precedenza va data agli operatori sanitari e appunto alle persone con problemi di salute pregressi”. L'Ulss 20 ha attivato due numeri verdi a disposizione della popolazione, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, e sono l'800 518318 e l'800 434233.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza A, via ai vaccini scuole semivuote in citt

VeronaSera è in caricamento