Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Venezia / Corso Venezia

A Verona l'acqua non costa caro. Le bollette sono le più leggere della regione

Una famiglia spende in media 215 euro l'anno per l'acqua, nessun in Veneto spende così poco. E a livello nazionale il capoluogo scaligero è al 18° posto

Sono stati diffusi da Federconsumatori i dati della 14° indagine nazionale sulle tariffe idriche, dati positivi per la provincia di Verona

I veronesi sono i cittadini del Veneto che pagano di meno l'acqua che consumano e, nella gradutatoria nazionale, Verona si trova al 18° posto. In media, nel capoluogo scaligero si spendeno 215,71 euro all'anno per l'acqua, una realtà virtuosa rispetto al contesto nazionale dove invece si spendono in media 276 euro.

Questi dati si riferiscono all'anno 2015 e se si confrontano con il 2014, si scopre che a Verona l'acqua costa di più, ma il confronto con le altre è comunque positivo. Nel 2014 infatti a Verona si spendevano in media 202 euro, ma nella classifica nazionale il capoluogo scaligero era al 24° posto. Quindi nonostante ci sia stato un aumento, questo rincaro è stato inferiore rispetto a quello di altre città che hanno perso molte posizioni. Rincaro che si evidenzia anche nella media nazionale dove nel giro di un anno l'acqua è diventata più cara del 16%.

Se la situazione restasse invariata, dunque, i veronesi non avrebbero di che lamentarsi, pensando che in altre zone d'Italia l'acqua può venire a costare anche più di 400 euro l'anno. Ma la situazione potrebbe cambiare a causa dell'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il servizio idrico che ha emanato un nuovo metodo tariffario per il triennio 2016/2019, a cui Acque Veronesi e l'Ato Veronese dovranno adeguarsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Verona l'acqua non costa caro. Le bollette sono le più leggere della regione

VeronaSera è in caricamento