Cronaca Borgo Venezia / Via Antonio Badile

Incrocia i carabinieri e cerca di scappare: inseguito e fermato con della refurtiva

Quando ha visto la gazzella avrebbe accelerato nel tentativo di dileguarsi, ma nonostante alcuni tratti di strada percorsi contromano e altre manovre spericolate, alla fine è stato messo in trappola dai militari

La refurtiva rinvenuta dai carabinieri

La scorsa notte un cittadino moldavo è stato tratto in arresto dai carabinieri della compagnia di Verona per resistenza a pubblico ufficiale, dopo un inseguimento iniziato in via Monti Lessini. 
Erano circa le 3.30 e una gazzella della sezione radiomobile stava perlustrando le zone residenziali di San Michele e dintorni, per prevenire e contrastare i reati predatori, quando casualmente ha incrociato un'Audi che alla vista delle forze dell'ordine avrebbe eseguito una manovra repentina. Il guidatore infatti avrebbe accelerato senza riuscire a dileguarsi: nonostante alcuni tratti di strada percorsi contromano e altre manovre spericolate, è stato raggiunto e bloccato dai militari dopo un paio di chilometri, in via Badile, che lo hanno costretto ad entrare in un vicolo cieco. 
Al volante c'era P.V., 30enne moldavo incensurato, finito in manette per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per ricettazione: sull'auto infatti le forze dell'ordine avrebbero rinvenuto della refurtiva, fra cui bici del valore di 3 mila euro, già riconosciuta dal legittimo proprietario. 
Trattenuto in camera di sicurezza e processato per direttissima, P.V. è stato condannato a 4 mesi di reclusione, con il beneficio della sospensione.

WhatsApp Image 2020-06-17 at 15.19.34-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incrocia i carabinieri e cerca di scappare: inseguito e fermato con della refurtiva

VeronaSera è in caricamento