menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, terribile schianto frontale tra auto e fuoristrada sulla Regionale 11: muore 69enne

Violento scontro tra un'Audi A6 e un fuoristrada Ford a Castlenuovo del Garda: ad avere la peggio è il conducente della vettura più piccola, Mario Busi, bresciano di Rezzato. Paura per l'impianto GPL a rischio esplosione

Un terribile scontro frontale ha provocato un'altra vittima sulle strade veronesi. Sotto i riflettori ancora il tratto gardesano della strada regionale 11. Violentissimo l'impatto tra auto e fuoristrada che a sua volta trainava un altro fuoristrada. Ad avere la peggio è stato il conducente della vettura più piccola, Mario Busi, 69enne residente a Rezzato, Brescia. L'incidente è avvenuto giovedì sera, alle 22e40 circa. La vittimaera a bordo della sua Audi A6 che, proveniente dalla Regionale 450 di Affi, stava percorrendo la diramazione della Regionale 11 in direzione di Peschiera del Garda. Dai primi accertamenti della polizia stradale di Verona sulla dinamica dell'incidente, l'Audi, oltrepassato lo svincolo di Castelnuovo del Garda, avrebbe perso il controllo e invaso il senso opposto di marcia da cui sopraggiungeva un un Ford Explorer trainante un rimorchio su cui era trasportato un secondo fuoristrada Mercedes ML. Alla guida un 21enne tedesco di origina turca che, proveniente da Peschiera del Garda, si stava dirogendo verso il casello autostradale di Affi.

In rapida successione, l'Audi si è schiantata contro la fiancata sinistra del fuoristrada e, per il violento impatto, la Mercedes è proiettata sulla carreggiata mentre l'A6 ha proseguito la marcia contromano fino a sbattere contro il guard rail di contenimento sul margine sinistro. All'arrivo dei soccorritori la strada è stata immediatamente bloccata a causa della fuoriuscita di gas dall'impianto GPL della Ford tedesca e solamente grazie all'azione dei vigili del fuoco la zona è stata messa in sicurezza. Il personale del 118 ha soccorso il 69enne ma ogni intervento è stato vano: le condizioni dell'uomo sono parse subito gravissime e il medico ne ha dovuto constatare il decesso poco dopo.

A bordo dell'Audi c'erano altre due persone che sono state medicate al'ospedale di Peschiera, mentre il cittadino tedesco, che viaggiava con un connazionale di anni 26, non ha riportato alcuna ferita. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri per la chiusura al traffico della strada.
I veicoli sono stati sequestrati e posti a disposizione della magistratura.

RONCA' - Un altro incidente ha chiamato in causa Forze dell'ordine e 118, giovedì sera, verso le 20e30. Stavolta a farne le spese è stato un pedone, travolto, in pieno centro a Roncà, da un furgone il cui conducente non si è fermato dopo l'urto e ha proseguito la corsa facendo perdere le proprie tracce. La vittima, 45 enne residente in paese, è stato trasferito all'ospedale di Borgo Trento e rimane in gravi condizioni. Non è in pericolo di vita ma i medici hanno fatto sapere che rischia l'amputazione del piede. Sul posto sono giunti i carabinieri di San Bonifacio, per rilievi e accertamenti.

Le indagini per risalire al pirata della strada sono terminate alle 3 di mattina di venerdì: il furgone è stato rinvenuto in un parcheggio non distante da Soave. Dalla targa si è risaliti poi al conducente, un operaio italiano di 50 anni residente nella Val d'Alpone, che è stato denunciato per lesioni colpose e omissione di soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento