Incidenti stradali Via Belfiore

Terribile incidente a Ca' di David: morta una donna di 44 anni madre di 3 figlie

Il sinistro si è verificato nella notte tra sabato e domenica tra una Skoda Fabia e una Toyota Rav4. Ad avere la peggio è stata la 44enne Barbara Di Simone, a nulla infatti sono serviti i tentativi di rianimarla

Un terribile incidente si è verificato nella notte tra sabato e domenica nella zona di Ca' di David, all'interno del comune di Verona. 

Una Skoda Fabia, guidata da un veronese di 36 anni, si è scontrata con una Toyota Rav4, dove al posto del conducente era seduto un altro veronese di 21 anni rimasto incolume. L'urto fra i due veicoli è stato tremendo. Una donna di 44 anni, Barbara Di Simone, che si trovava a bordo della Fabia, è morta nonostante i tentativi di rianimazione e lascia così 3 figlie. Il conducente di 46 anni e l'altra passeggera, anch'essa di 44 anni e migliore amica della vittima, sono ricoverati in prognosi riservata nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Borgo Trento in gravissime condizioni. Barbara Di Simone abitava in piazza Caduti, zona Santa Lucia. Per lei, all'arrivo dei soccorsi, non c'era già più nulla da fare.

Sul posto è giunta la polizia muncipale, le Volanti della questura e i carabinieri, che hanno dovuto chiudere la strada per tre ore. Per determinare le cause del sinistro, la Municipale ha dovuto sequestrare anche i due veicoli parcheggiati al lato della strada, contro i quali la Skoda e la Toyota hanno concluso la propria corsa. Negativo il test alcolemico a cui è stato sottoposto il 21enne. La dinamica è ancora in corso d'accertamento: ben visibili le tracce dei pneumatici sull'asfalto, in entrambe le direzioni di marcia. La Skoda sarebbe stata colpita sulla fiancata del passeggero. È stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarre i feriti dalle lamiere dell'auto. I sanitari si sono dovuti subito occupare di stabilizzare i feriti gravi, prima della partenza per l'ospedale. Barbara, purtroppo, era già deceduta.

"ALTRUISTA E GRAN LAVORATRICE" - La 44enne era separata e aveva tre figlie di 14, 17 e 21 anni. La più anziana ha già finito le scuole dell'istituto commerciale mentre le altre due frequentano i corsi di estetista e del liceo linguistico a Verona. La famiglia si era da poco trasferita in zona Santa Lucia, anche per avvicinarsi alla famiglia di barbara che non abita distante da piazza dei Caduti. Descritta su L'Arena come donna "semplice, pacifica e buona", cercava di mandare avanti la famiglia dopo la separazione dal marito. Si era sempre rimboccata le maniche e per questo era vista come gran lavoratrice. Lavorava come addetta alle pulizie della "Manutencoop", uno dei colossi del settore, in Veneto.

Sabato sera, dopo aver cenato con le figlie, era uscita con l'amica. Le due erano inseparabili e legate dalle simili esperienze della vita. Entrambe separate con figli, si erano conosciute portandoli a scuola. La famiglia avrebbe già fatto sapere che Barbara era iscritta all'Aido, l'associazione per la donazione degli organi. Sono state già avviate le procedure per l'espianto di tessuti, cornee e valvole cardiache.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile incidente a Ca' di David: morta una donna di 44 anni madre di 3 figlie

VeronaSera è in caricamento